HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


AFFITTOPOLI, DE PRIAMO - PERISSA (PDL): SU SEDI DI PARTITO LA SINISTRA NON È IN CONDIZIONI DI PARLARE

04/03/2011

Roma, 4 marzo 2011




AFFITTOPOLI, DE PRIAMO - PERISSA (PDL): SU SEDI DI PARTITO LA SINISTRA NON È IN CONDIZIONI DI PARLARE



«Troviamo davvero imbarazzanti le richieste di chiarimento di esponenti del Pd rispetto a presunti favoritismi o morosità di sedi ex An in alcuni quartieri della Capitale. Più volte, infatti, è stata resa nota la mappa delle assegnazioni di sedi di partito presso immobili Ater, che dimostra come non sia nemmeno paragonabile la proporzione a favore di sedi di tutti, ma proprio tutti, i partiti di centro sinistra, in molti casi con clamorose morosità e canoni irrisori. Solo per rimanere alla Garbatella, una delle zone citate dagli esponenti del Pd con un immancabile quanto ridicolo riferimento al Ministro Giorgia Meloni, che per il solo fatto di essere cresciuta nel quartiere viene ultimamente tirata in ballo sui temi più svariati che non la riguardano né per competenze istituzionali né per ruoli politici rivestiti, insistono numerose sedi della sinistra presso locali pubblici».



È quanto dichiarano in una nota congiunta il consigliere Pdl di Roma Capitale, Andrea De Priamo e il consigliere Pdl del Municipio XI, Marco Perissa.



«La più nota è la prestigiosissima "Villetta" di via Passino, già sede del Pci e dei Ds, ora di Sel. In Via Passino insiste anche il centro sociale “La Strada” presso locali comunali a suo tempo occupati e poi gentilmente riconosciuti da una delibera dell'allora Sindaco Rutelli. Il Pd detiene una sede presso immobili Ater a largo Ansaldo "casualmente" acquisita durante la gestione Marrazzo. Presso sedi Ater insistono anche nei vicini quartieri di Tor Marancia e Montagnola le sedi dei Comunisti Italiani e del Prc. Sempre alla Garbatella vi sono poi i locali dei Socialisti Italiani in Via Caffaro e addirittura quelli dei SocialDemocratici in Via Rosa Guarnieri Carducci. Per non parlare delle decine e decine di sedi occupate o concesse a canoni di locazione irrisori ad altrettante associazioni della sinistra parlamentare ed extraparlamentare», hanno ricordato De Priamo e Perissa.




Per De Priamo e Perissa: «Ben vengano dunque operazioni verità volte a verificare procedure di affidamento, situazioni dei pagamenti ed ogni altro aspetto sulla mappa delle sedi pubbliche ai partiti politici nella città, comprese le eventuali responsabilità dell'Ater e della Pubblica Amministrazione nel suo complesso. Sicuramente emergerà la prepotenza con cui la sinistra si è impossessata nei decenni di locali pubblici a condizioni di favore e con una logica pressoché militare di lottizzazione del territorio».

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it