HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


PROSTITUZIONE, DE PRIAMO - GIANNINI - FILINI (PDL): AL VIA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DDL CARFAGNA

01/06/2011

Roma, 1 giugno 2011




PROSTITUZIONE, DE PRIAMO - GIANNINI - FILINI (PDL):
AL VIA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DDL CARFAGNA




Ordinanza Alemanno non è sufficiente; necessaria legge per debellare fenomeno





«Dopo le iniziative contro la prostituzione organizzate nei giorni scorsi in diversi quartieri della Capitale, prende il via oggi in tutti i Municipi della città una raccolta firme per chiedere ai presidenti e ai capigruppo di Camera e Senato di approvare in tempi rapidi il ddl Carfagna. Il provvedimento, approvato all'unanimità dal Consiglio dei Ministri ma ancora fermo in Parlamento, prevede la sostanziale modifica della legge Merlin con l'introduzione del reato di esercizio di prostituzione in luogo aperto al pubblico e l'arresto per clienti e lucciole. L'ordinanza del sindaco Alemanno non è sufficiente: per debellare la prostituzione in strada è necessario introdurre degli strumenti legislativi che consentano alle forze dell'ordine di intervenire».




È quanto annunciano in una nota congiunta il consigliere Pdl di Roma Capitale, Andrea De Priamo, il presidente del Municipio XVIII, Daniele Giannini e l'assessore alle Politiche Sociali del Municipio IV, Francesco Filini.




«Quotidianamente - aggiunge il consigliere De Priamo - registriamo l'esasperazione dei cittadini romani per il dilagare del fenomeno della prostituzione nei quartieri della città e si moltiplicano le richieste di aiuto alle forze dell'ordine e all'Amministrazione capitolina. Voglio citare l'esempio dei cittadini di Largo Veratti nel Municipio XI, costretti a convivere con il degrado di una prostituzione esercitata anche negli spazi condominiali, che ieri nel corso di un'assemblea pubblica hanno chiesto l'istituzione di un presidio fisso di Polizia Municipale».




«Prosegue da settimane - ha sottolineato l'assessore Filini - la mobilitazione contro la prostituzione di strada dei cittadini e dei residenti di Via dei Prati Fiscali, che con le iniziativa delle “passeggiate di quartiere” si sono riappropriati degli spazi che la criminalità ha sottratto al territorio».




«I cittadini dell'Aurelio si stanno organizzando per replicare l'esperienza delle “passeggiate di quartiere” - ha aggiunto il presidente del Municipio XVIII, Daniele Giannini - c'è grande insofferenza di fronte ad un fenomeno che colpisce fortemente il nostro territorio, in particolare la via Aurelia e il borgo urbano di Castel di Guido».




«I romani non sono più disposti ad accettare il degrado urbano e i fenomeni di criminalità causati dalla prostituzione in strada. Per questo ci auguriamo che il Parlamento dia risposte immediate per fronteggiare una vera e propria emergenza, condivisa da molte città italiane», hanno concluso gli esponenti capitolini del Pdl.




[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it