HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


NUCLEARE, DE PRIAMO (PDL): IN PIAZZA PER L’ACQUA PUBBLICA E DIRE NO ALL’ATOMO

10/06/2011

Roma, 10 giugno 2011



NUCLEARE, DE PRIAMO (PDL):
IN PIAZZA PER L’ACQUA PUBBLICA E DIRE NO ALL’ATOMO



«Siamo scesi in piazza per ribadire il nostro no al ritorno del nucleare in Italia e garantire che l’acqua rimanga un diritto di tutti. Invito tutti, domenica e lunedì, a recarsi alle urne per votare 3 sì ai referendum. Un sì per bocciare l’atomo, perché il nucleare di terza generazione è una tecnologia vecchia, non conveniente e in dismissione nei paesi più industrializzati del mondo come la Germania, che lascia irrisolti i problemi di sicurezza e smaltimento delle scorie radioattive. Un voto affinché l’Italia non sia retroguardia nello scenario energetico globale ma la capofila del risparmio e dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili e del nucleare pulito».



Così il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo, partecipando insieme ai deputati Pdl, Fabio Rampelli e Marco Marsilio e alla consigliera regionale Pdl, Chiara Colosimo, all’iniziativa per il sì ai referendum su acqua e nucleare promossa dall’associazione “Fratelli d’Italia” svoltasi oggi a Roma.. Alla manifestazione ha inoltre preso parte il movimento ecologista “Ecoitaliasolidale”.



«Due sì per l’acqua pubblica - ha aggiunto l’esponente capitolino del Pdl - , perché ritengo sia possibile scrivere una legge migliore del decreto ronchi, che tuteli l’acqua come bene pubblico e limiti le possibilità speculative dei privati. spetta alle amministrazioni pubbliche la mission di miglioramento del servizio idrico e la scelta del migliore modello di gestione, senza escludere il privato ma evitando un suo coinvolgimento obbligatorio».


[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it