HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


EUR SPA, DE PRIAMO: VERGOGNOSO ATTACCO PERSONALE AD AD MANCINI

18/06/2011

Roma, 18 giugno 2011


EUR SPA, DE PRIAMO: VERGOGNOSO ATTACCO PERSONALE AD AD MANCINI

«Piena solidarietà all’amministratore delegato di Eur spa, Riccardo Mancini per le accuse che questa mattina gli sono state rivolte da un noto quotidiano romano, non nuovo ultimamente a questo genere di attacchi personali. La carenza maggiore di Mancini è probabilmente quella di non appartenere alla “buona famiglia” degli amministratori ‘politicamente corretti’, che per tanto tempo hanno gestito la cosa pubblica nell’indifferenza di alcuni organi di stampa. Questa è l’unica spiegazione plausibile che giustifica una presunta inchiesta giornalistica contro il management di Eur Spa, che negli ultimi due anni ha lavorato per migliorare i conti dell’Ente e ha gestito il patrimonio immobiliare senza “zone d’ombra”».

È quando dichiara il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo.

«E’ singolare che l’inchiesta, a cui è stata dedicata un’intera pagina, non riporti la vera notizia rispetto alle critiche mosse: la quasi totalità delle criticità sollevate appartiene ad operazioni di pianificazione urbanistica operate dalle giunte Rutelli-Veltroni, che molto poco hanno a che vedere con Eur spa. Per anni abbiamo denunciato la totale assenza di adeguate infrastrutture in operazioni come il nuovo Centro Congressi: le edificazioni sono state autorizzate a suo tempo senza la vincolante garanzia della realizzazione di opere di viabilità, come il sottopasso della Cristoforo Colombo, quello di via Malafede ed altri – continua De Priamo - L’attuale amministrazione di Roma Capitale è intervenuta per colmare questo enorme e colpevole ritardo. Per il sottopasso di Malafede, ad esempio, è partita la gara per la realizzazione dell’opera con fondi pubblici. Il Campidoglio si è mosso anche per il sottopasso Cristoforo Colombo, legando la sua realizzazione all’intervento delle torri di Renzo Piano».

«Piuttosto che ricordare costantemente l’appartenenza politica ed i trascorsi di Riccardo Mancini sarebbe opportuno confrontarsi sulle strategie migliori per rilanciare un quartiere di grande peculiarità architettonica e culturale come l’Eur, realizzando adeguate infrastrutture per la mobilità del quadrante piuttosto che provare a snaturarlo come avvenuto in passato o, peggio ancora, a strumentalizzarlo», conclude Andrea De Priamo.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it