HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


Al via la campagna “Il migliore amico della nostra vita” contro l’abbandono degli animali

08/07/2011



Al via la campagna “Il migliore amico della nostra vita” contro l’abbandono degli animali

Roma, 8 luglio 2011. Con l’estate e l’esodo verso le località di vacanza si ripresenta ogni anno il fenomeno dell’abbandono degli animali. Cani soprattutto, ma anche gatti e altri “amici dell’uomo” vengono abbandonati nelle strade cittadine come sulle vie di grande scorrimento. Per sensibilizzare i cittadini e contenere il fenomeno, l’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale - Ufficio Tutela e Benessere degli Animali, in collaborazione con l’associazione Codici - ha lanciato la campagna di comunicazione “Il migliore amico della nostra vita”. Testimonial il conduttore televisivo Carlo Conti.

A presentare l’iniziativa, l’assessore all’Ambiente del Campidoglio, Marco Visconti, il presidente della Commissione Ambiente e Diritti degli Animali di Roma Capitale, Andrea De Priamo, il direttore del Dipartimento Ambiente/Protezione Civile, Tommaso Profeta, il delegato alla salute animale, Federico Coccìa e il segretario nazionale del Codici, Ivano Giacomelli. Innanzitutto, una comunicazione a tappeto – attraverso manifesti affissi su tutto il territorio cittadino, spot radiofonici trasmessi su 7 emittenti locali, retrobus e volantini – informa i proprietari di animali sui rischi di questo comportamento, punibile anche penalmente.

Da quest’anno è anche attivo un contact center per informazioni e segnalazioni. Il numero verde 800.97.44.66 risponde dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19; il sabato e la domenica (compresi i festivi) entra in funzione un servizio di risposta automatica; per comunicazioni urgenti tra breve sarà fornito un numero mobile. Al contact center rispondono operatori specializzati dell’associazione Codici che sono in grado di allertare le Forze dell`Ordine, le Guardie Zoofile, il Corpo Forestale e la Protezione Civile per gli interventi necessari. Le informazioni fornite dal numero verde riguardano i servizi territoriali (pensioni per animali, convenzionate e non; veterinari, cliniche e pronto soccorso veterinari aperti 24 ore veterinarie; negozi, ristoranti e hotel dove si può entrare con animali); consigli utili su cosa fare in caso di smarrimento o ritrovamento di un animale; in caso di maltrattamenti e di presenza di accattonaggio con cani; come comportarsi se si viene morsi.

Il servizio si avvale anche di un supporto legale telefonico o diretto con avvocati esperti in specifici settori, ad esempio, maltrattamenti o presenza di animali nei condomini. A disposizione dei cittadini che vogliano essere informati sulle iniziative connesse alla campagna, anche la pagina Facebook 800974466 Roma Capitale contro l’abbandono animali e il blog "Codici Diritti Animali".

«Una campagna importante - ha sottolineato il presidente De Priamo - , fondamentale per sensibilizzare quella incivile minoranza di cittadini che, ogni anno, si rende protagonista di questo brutto gesto dell'abbandono. Ma l’Amministrazione capitolina sta facendo anche di più, ovvero è impegnata per facilitare l'adozione nei canili e per contrastare il fenomeno del randagismo, cambiando passo anche nell'ambito degli sgomberi dei campi abusivi».

Alcuni dati del Ministero della Salute illustrano il fenomeno: in Italia ogni anno vengono abbandonati circa 92.000 cani (su un totale di 7.000.000 di cani di proprietà). Il picco massimo si tocca nei mesi di giugno, luglio e agosto con 60.000 animali abbandonati, il che equivale a 660 cani al giorno, cioè in media 27 ogni ora. A Roma si stima che ogni anno sono tra 1600 e 2000 i cani che vengono abbandonati (su un totale complessivo, nella capitale, di 400.000 cani di proprietà). Negli ultimi 10 anni, sulla sola rete autostradale, 40.000 incidenti d’auto sono stati causati dagli animali vaganti e 200 le persone decedute nei sinistri. Sulla base della legge 189/2004 contro i maltrattamenti degli animali, il reato di abbandono è punibile penalmente con l’arresto fino a un anno e con multe da 1.000 a 10.000 euro.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it