HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


STRAGE BOLOGNA, CONSIGLIERI PDL: RICORDARE VITTIME, CONTINUARE CHIEDERE VERITÀ

02/08/2011

Roma, 2 agosto 2011

STRAGE BOLOGNA, CONSIGLIERI PDL: RICORDARE VITTIME, CONTINUARE CHIEDERE VERITÀ

"Nell' anniversario della strage di Bologna
vogliamo rivolgere il nostro più sentito ricordo alle vittime innocenti e la
nostra vicinanza ai loro familiari. Purtroppo il 2 agosto di 31 anni fa è
stata scritta una delle più brutte pagine della storia italiana, vicenda
sulla quale ancora oggi si addensano dubbi e perplessità. Crediamo che il
modo migliore per rendere giustizia alle vittime sia quello di continuare a
ricercare la verità, chiedendo che venga tolto il segreto di Stato e che il
popolo italiano possa sapere quanto è accaduto e perché, chi siano i veri
responsabili e i loro mandanti. Da anni, politici, intellettuali,
giornalisti, associazioni e realtà della società civile, sostengono
trasversalmente che sulla strage di Bologna si sia giunti ad una verità di
comodo, del resto le indagini, i depistaggi, le diverse versioni e
quant' altro hanno rafforzato la convinzione che a pagare per la strage ci
siano persone che non hanno commesso questo atto. Rivolgiamo un appello al
Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano affinché si impegni a nome di
tutto il popolo italiano a far emergere la verità, togliendo il segreto di
Stato sulla strage, poiché dopo tanto tempo l' Italia non ha dimenticato.
Noi ci auguriamo che si possano trovare ulteriori elementi per riaprire le
indagini. Dobbiamo avere la forza e la maturità di saperci confrontare con
la nostra storia per raccontare la verità agli italiani".


Lo dichiarano in
una nota congiunta i consiglieri Pdl di Roma Capitale Ugo Cassone, Alessandro
Cochi, Andrea De Priamo, Luca Gramazio e Federico Rocca.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it