HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

NOTIZIE


ELEZIONI. COME SI SALVA L'ITALIA? CROSETTO (FDI) E RAMPELLI (FDI)

22/02/2013

venerd́ 22 febbraio 2013, 16.15
ELEZIONI. COME SI SALVA L' ITALIA? CROSETTO (FDI)
SPECIALE BORSINO ELETTORALE SU WWW.DIRE.IT
(DIRE) Roma, 22 feb. - Perche' l' Italia si salva votando Fratelli d' Italia? "Bisogna votare per noi per provare a riformare un centrodestra serio". E' questo l' appello al voto di Guido Corsetto, fondatore di Fratelli d' Italia. Un centrodestra, cioe', sottolinea il candidato interpellato dalla Dire, "che non si presenta facendo promesse mirabolanti ma propone una visione
sociale".
La prima cosa su cui bisogna impegnarsi, avverte Crosetto, "e' far capire agli altri eletti che o salviamo il sistema produttivo italiano o muore anche lo Stato. Le piccole e medie imprese di tutti i settori sono sull' orlo del baratro".
(Tar/ Dire)
16:15 22-02-13


ELEZIONI. COME SI SALVA L'ITALIA? RAMPELLI (FDI)
SPECIALE BORSINO ELETTORALE SU WWW.DIRE.IT.
(DIRE) Roma, 22 feb. - Perche' l'Italia si salva votando Fdi?
Fabio Rampelli, candidato alla Camera, interpellato dalla Dire: "Quella rappresentata da Bersani e Vendola e' una sinistra conservatrice che non e' nelle condizioni di rendere piu' flessibile ed efficace il mercato del lavoro, di rendere piu' competiviva l'Italia ed e' portarice di un'ideologia che non e' capace di dare all'Italia cio' che l'Italia richiede. C'e' la possibilita' che Monti possa di nuovo fare il presidente del Consiglio, magari proprio con un inciucio che potrebbe portare il nome di governissimo. Fratelli d'Italia, oltre a essere efficace nela possibilita' di sconfiggere la sinistra ha gia' dichiarato di non essere disponibile a votare per un governo Monti. Infine, chiediamo il voto per Fdi per rifondare la poltica italiana, i partiti italiani e il centrodestra, cioe' avere il diritto a un cnetrodestra moderno, capace di selezionare la propria classe dirigente, cacciando le persone impresentabili o addirittura disoneste e riuscendo ad ascoltare sindacati e categorie produttive, interpretandone i nuovi bisogni".
(Mtr/ Dire)
16:15 22-02-13


[torna alla sezione notizie]

 

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it