HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


FOIBE, GHERA-DE PRIAMO-MARSILIO (FDI): “MARINO PROCEDA CON INTITOLAZIONE SCUOLA A NORMA COSSETTO”

07/10/2013

FOIBE, GHERA-DE PRIAMO-MARSILIO (FDI): “MARINO PROCEDA CON INTITOLAZIONE SCUOLA A NORMA COSSETTO”
 
“Rendiamo omaggio alla memoria di Licia Cossetto, testimone della tragedia di istriani, fiumani e dalmati alla fine della II guerra mondiale, morta per un malore due giorni fa mentre si recava a Trieste per partecipare alla commemorazione del 70esimo anniversario del martirio della sorella Norma, la studentessa seviziata e uccisa nel 1943 dai partigiani titini in Istria e gettata nella foiba di Villa Surani e a cui l’allora presidente della Repubblica Ciampi assegnò la medaglia d'oro alla memoria.
Siamo certi che Licia è morta come avrebbe desiderato, mentre era impegnata in quella infaticabile opera di testimonianza delle sue tragedie personali – oltre alla sorella perse anche il padre Giuseppe infoibato - ma soprattutto del dramma di un popolo, vessato, perseguitato e costretto all'esilio per amore dell'Italia e della libertà.
Negli anni precedenti l’amministrazione di centrodestra alla guida della nostra città, grazie all’attività portata avanti dall’Assessorato alla Scuola, per prima ha ideato e promosso, in Italia, un progetto strutturato che ha portato centinaia di studenti romani nei luoghi delle foibe e dell'esodo. Come testimone fu scelta proprio Licia Cossetto, cui seguirono le sorelle Bucci, fiumane di nascita, sopravvissute ad Auschwitz, e dunque due volte vittime delle tragedie del Novecento, perché al termine della seconda guerra mondiale, miracolosamente scampate al campo di sterminio, non poterono tornare nella loro Fiume, occupata dagli iugoslavi e sottoposta alla dittatura comunista titina.
Porgiamo, dunque, l'estremo omaggio a Licia, italiana coraggiosa e tenace ed assumiamo l'impegno di continuare ad essere la sua voce, e di tanti italiani, trucidati nelle foibe o costretti all'esilio, troppo spesso colpevolmente dimenticati e ignorati. Chiediamo al sindaco Marino e all'assessore Cattoi di proseguire nel solco ispirato ad una Legge italiana sulla ‘Giornata del Ricordo’ votata da tutto il Parlamento e di procedere all’intitolazione di una scuola romana, il cui iter è già stato avviato attraverso una mozione da parte dell'assemblea capitolina, a Norma Cossetto”.
 
E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio, Andrea De Priamo dirigente romano e Laura Marsilio area Scuola FdI e già assessore capitolino alle Politiche educative e Scolastiche.

Roma, 7 ottobre 2013

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it