HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


"MARINO AVEVA PROMESSO RIVOLUZIONE, MA ERANO TUTTE CHIACCHIERE"

22/10/2014

"MARINO AVEVA PROMESSO RIVOLUZIONE, MA ERANO TUTTE CHIACCHIERE".

(DIRE) Roma, 21 ott. - "La follia di vietare il Centro storico alle due ruote, all'interno del cosiddetto Tridentino, ha creato solo disagi ai romani con code ai varchi e l'incubo del parcheggio. Un anno e mezzo fa Marino si presento' come il sindaco della mobilita' sostenibile ma a oggi di alternativo, a parte le stangate sulla ztl e sulle strisce blu, e' stato fatto praticamente zero". Lo dice in una nota AndreaDe Priamo, portavoce romano di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale.
"Giorni fa- continua- un ciclista ha perso la vita in un incidente sulla Cristoforo Colombo e analogo episodio e' accaduto diverse settimane prima nei pressi di Ostia. Il 'sindaco ciclista' sul tema delle ciclabili ha promesso molto ma a oggi non e' riuscito nemmeno a manutenere le piste gia' realizzate. E' stato smantellato l'ufficio di coordinamento e sviluppo della ciclabilita', lo stesso che aveva redatto il tanto atteso Piano quadro, approvato dall'Assemblea capitolina con l'amministrazione di centrodestra".
Il Piano, aggiunge De Priamo, "era stato pensato quale strumento necessario per una visione strategica della ciclabilita' in citta' affinche' non vi fossero piu' piste inutili e fatte male. Ad esempio ancora non c'e' un collegamento ciclabile tra Roma e il litorale e i ciclisti sono obbligati a percorrere strade come la Cristoforo Colombo, senza parlare poi della manutenzione. Gran parte delle piste, infatti, sono pericolose e degradate. Sterpaglie e rifiuti, da via del Cappellaccio a Tor di Valle, da Ponte Milvio a Castel Giubileo, quasi tutte necessitano di interventi urgenti. Il sindaco di Roma aveva ha detto ai romani che avrebbe fatto una rivoluzione ciclabile, tutte chiacchiere in liberta' e addirittura il Piano quadro della ciclabilita' che sembra essere finito in un cassetto. Marino non ha fatto un passo avanti- conclude De Priamo- bensi' due indietro".
(Com/Ekp/ Dire)

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it