HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


Veltroni discrimina i cittadini dell'Eur per favorire il Gay Village

23/07/2006

Grave atto di prepotenza nei confronti dei residenti dell'Eur. Gli organizzatori del Gay Village, sulla cui localizzazione all'interno del Parco delle cascate erano giÓ nate molte polemiche, hanno minacciato di sospendere la manifestazione (!!!) se il comune non gli avesse permesso di derogare alla delibera dell'Estate Romana (valida per tute le manifestazioni!) spostando per loro dalle ore 1.30 alle 3.00 il termine per riprodurre la musica. Veltroni e la sua maggioranza si sono immediatamente prostrati concendendo la deroga "in nome dell'alto valore culturale della manifestazione". Di conseguenza anche il Municipio, in barba agli impegni presi dalla Presidente Prestipino con i residenti, ha dato il suo servile ed immediato assenso. An segnala la gravitÓ della cosa soprattutto per il metodo che vede ancora una volta una "minoranza rumorosa" prevaricare i diritti della "maggioranza silenziosa" rappresentata in questo caso dai cittadini dell'Eur, giÓ tartassati dalle altre discoteche estive. Dunque se discriminazione c'Ŕ stata, a subirla sono stati i residenti dell'Eur, ai quali non mancheremo di far sentire con apposite iniziative, il nostro sostegno.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it