HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


Comunicato stampa
Sfollati ponti Laurentino a Fonte Laurentina/Tor Pagnotta, il Comune corre ai ripari.

13/10/2006

Dopo la spontanea mobilitazione dei cittadini di Tor Pagnotta/Fonte
Laurentina, alcuni dei quali ieri hanno anche bloccato la Via Laurentina, il
Comune di Roma ha annunciato attraverso il portavoce di Veltroni ed alcuni
Assessori che l’edificio a Residence di Via Segre, situato sull’unica piazza del
quartiere, non verrà destinato a ricovero per gli occupanti del decimo ponte del
Laurentino 38, che dovrebbe essere demolito entro fine mese. La notizia è
trapelata creando grande preoccupazione nel quartiere, e il presunto
trasferimento sarebbe stato programmato per sabato notte. I residenti ora temono
l’occupazione dello stabile, che sembrerebbe essere stato affittato dai privati
al Comune di Roma, e stasera si incontreranno nuovamente davanti al Residence,
che secondo le previsioni originarie doveva essere destinato ad albergo.

“Dopo essere stati con i cittadini fino a ieri notte - ha dichiarato Andrea
De Priamo
, Capogruppo di Alleanza Nazionale al Municipio XII - torneremo
oggi nel quartiere auspicando che finalmente si faccia vedere anche la
Presidente del municipio Prestipino, la cui presenza è stata ieri richiesta dai
cittadini giustamente preoccupati. Non si tratta di avere pregiudizi nei
confronti degli occupanti dei ponti, la cui demolizione noi per primi abbiamo
proposto, ma non è possibile chiudere un ghetto per aprirne immediatamente un
altro; non è possibile pensare di collocare circa 200 persone in una unica
struttura.peraltro in un quartiere già penalizzato da gravissimi problemi di
viabilità come Fonte Laurentina/Tor Pagnotta. Il quartiere vivrebbe questa
imposizione come una violenza e non sarebbe tra le altre cose possibile
garantire l’ordine pubblico. Il Sindaco Veltroni non è nuovo a colpi di mano
come questi, infatti un anno fa, di notte e senza coinvolgere il Municipio, ha
“regalato” al Municipio XII il mega-campo nomadi di Castel Romano (1000
persone!). Ora vogliamo che Veltroni e la Prestipino, oltre a garantire
ufficialmente che gli occupanti dei ponti non andranno a Via Segre, dicano cosa
intendono fare dello stabile e ottengano dalla Questura un presidio fisso
davanti allo stesso per evitare il rischio di occupazioni che a questo punto è
molto elevato.



Andrea De Priamo (Capogruppo AN Municipio Roma XII)



Per informazioni tel. cell. 347/6257396

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it