HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


COMUNICATO STAMPA / Rassegna stampa
CASE POPOLARI. LOLLOBRIGIDA E DE PRIAMO (AN): ''EVITARE SPECULAZIONI SULLA VENDITA DEGLI ALLOGGI''

01/06/2007

CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO



GRUPPO ALLEANZA NAZIONALE



Roma, 1 giugno 2007



COMUNICATO STAMPA



CASE POPOLARI. LOLLOBRIGIDA E DE PRIAMO (AN): “EVITARE SPECULAZIONI SULLA VENDITA DEGLI ALLOGGI”





“An si sta impegnando nella commissione Casa della Regione per fermare la vera e propria speculazione che l’Ater sta mettendo in atto sulla vendita degli alloggi popolari”. E’ quanto dichiarano il consigliere regionale di Alleanza nazionale Francesco Lollobrigida e il capogruppo di An in XII Municipio, Andrea De Priamo, responsabile della Federazione romana di An per le politiche abitative.

“Non è accettabile – sottolineano i due esponenti di An – che chi si è sempre dimostrato ligio alle regole si veda oggi recapitare lettere in cui risultano, sulla base delle rivalutazione Istat, aumenti vertiginosi dei prezzi di vendita rispetto al passato”.

“Inoltre – osservano Lollobrigida e De Priamo – l’Ater sarebbe in procinto di effettuare una cartolarizzazzione degli immobili di sua proprietà, alienando il patrimonio ad una società esterna, con tutte le conseguenze che questo potrebbe comportare”.

“Come se non bastasse la malagestione Ater che non ha portato a nessun risultato sulla lotta all’abusivismo degli occupanti e all’annosa questione degli arretrati – concludono Lollobrigida e De Priamo – oggi ritroviamo di fronte a questa situazione estremamente grave: An ribadisce la necessità di una vendita degli alloggi che sia a forte impronta sociale, basandola sul principio della casa a riscatto che abbiamo sempre sostenuto”.







AGENZIE:



Omniroma-CASA, LOLLOBRIGIDA-DE PRIAMO(AN):NO SPECULAZIONI VENDITA ALLOGGI
(OMNIROMA) Roma, 01 giu - "An si sta impegnando nella
commissione Casa della Regione per fermare la vera e propria
speculazione che l'Ater sta mettendo in atto sulla vendita degli
alloggi popolari". È quanto dichiarano, in una nota congiunta,
il consigliere regionale di Alleanza nazionale Francesco
Lollobrigida e il capogruppo di An in XII Municipio, Andrea De
Priamo, responsabile della Federazione romana di An per le
politiche abitative. "Non è accettabile - sottolineano i due
esponenti di An - che chi si è sempre dimostrato ligio alle
regole si veda oggi recapitare lettere in cui risultano, sulla
base delle rivalutazione Istat, aumenti vertiginosi dei prezzi
di vendita rispetto al passato". "Inoltre - osservano
Lollobrigida e De Priamo - l'Ater sarebbe in procinto di
effettuare una cartolarizzazzione degli immobili di sua
proprietà, alienando il patrimonio ad una società esterna, con
tutte le conseguenze che questo potrebbe comportare". "Come se
non bastasse la malagestione Ater che non ha portato a nessun
risultato sulla lotta all'abusivismo degli occupanti e
all'annosa questione degli arretrati - concludono Lollobrigida e
De Priamo - oggi ritroviamo di fronte a questa situazione
estremamente grave: An ribadisce la necessità di una vendita
degli alloggi che sia a forte impronta sociale, basandola sul
principio della casa a riscatto che abbiamo sempre sostenuto".
red



(POL) Roma, An: No a speculazioni su vendita case popolari
Roma, 1 giu (Velino) - "An si sta impegnando nella commissione Casa della
Regione per fermare la vera e propria speculazione che l'Ater sta mettendo
in atto sulla vendita degli alloggi popolari". Lo affermano il consigliere
regionale di Alleanza nazionale Francesco Lollobrigida e il capogruppo di An
in XII Municipio, Andrea De Priamo, responsabile della Federazione romana di
An per le politiche abitative. "Non è accettabile - sottolineano i due
esponenti di An - che chi si è sempre dimostrato ligio alle regole si veda
oggi recapitare lettere in cui risultano, sulla base delle rivalutazione
Istat, aumenti vertiginosi dei prezzi di vendita rispetto al
passato"."Inoltre - osservano Lollobrigida e De Priamo - l'Ater sarebbe in
procinto di effettuare una cartolarizzazzione degli immobili di sua
proprietà, alienando il patrimonio ad una società esterna, con tutte le
conseguenze che questo potrebbe comportare. Come se non bastasse -
continuano - la malagestione Ater che non ha portato a nessun risultato
sulla lotta all'abusivismo degli occupanti e all'annosa questione degli
arretrati - concludono Lollobrigida e De Priamo - oggi ritroviamo di fronte
a questa situazione estremamente grave: An ribadisce la necessità di una
vendita degli alloggi che sia a forte impronta sociale, basandola sul
principio della casa a riscatto che abbiamo sempre sostenuto".
(com/ala) 1 giu 14:58



(Adnkronos) CASA: AN, IMPEGNO NEL LAZIO PER EVITARE SPECULAZIONI SU VENDITA
ALLOGGI POPOLARI


Roma, 1 giu. - (Adnkronos) - "An si sta impegnando nella
commissione Casa della Regione per fermare la vera e propria
speculazione che l'Ater sta mettendo in atto sulla vendita degli
alloggi popolari". Lo hanno dichiarato il consigliere regionale di
Alleanza nazionale Francesco Lollobrigida e il capogruppo di An in XII
Municipio, Andrea De Priamo, responsabile della Federazione romana di
An per le politiche abitative.

''Non e' accettabile - hanno sottolineato i due esponenti di An
- che chi si e' sempre dimostrato ligio alle regole si veda oggi
recapitare lettere in cui risultano, sulla base delle rivalutazione
Istat, aumenti vertiginosi dei prezzi di vendita rispetto al passato".
"Inoltre - Hanno aggiunto - l'Ater sarebbe in procinto di effettuare
una cartolarizzazione degli immobili di sua proprieta', alienando il
patrimonio ad una societa' esterna, con tutte le conseguenze che
questo potrebbe comportare".

"Come se non bastasse - hanno aggiunto - la malagestione Ater
che non ha portato a nessun risultato sulla lotta all'abusivismo degli
occupanti e all'annosa questione degli arretrati, oggi ritroviamo di
fronte a questa situazione estremamente grave: An - hanno concluso -
ribadisce la necessita' di una vendita degli alloggi che sia a forte
impronta sociale, basandola sul principio della casa a riscatto che
abbiamo sempre sostenuto".

(Cal/Gs/Adnkronos) 01-GIU-07 20:06



(OMNIROMA) Roma, 05 giu - "In merito alle dichiarazioni espresse
dal presidente del Municipio XII rispetto alla vicenda degli ex
occupanti del X ponte del Laurentino siamo costretti a
rispondere alle ingiuste e infondate accuse rivolte al centro
destra. Noi abbiamo tenuto un atteggiamento di dialogo con le
famiglie e lo abbiamo fatto con spirito costruttivo e di
mediazione esercitando il ruolo proprio del Consiglio
Municipale, mentre il presidente del Municipio e la sua giunta
prima hanno fatto promesse ingenerando aspettative, poi si sono
blindati negli uffici abbandonando le famiglie al loro destino.
Questo atteggiamento schizofrenico è la principale causa dei
gravi fatti accaduti il 31 Maggio che noi per primi abbiamo
condannato". È quanto dichiarano in una nota congiunta Andrea De
Priamo, Pasquale Calzetta e Antonio De Roma, rispettivamente
capigruppo di AN, Forza Italia e Udc del Municipio XII.


[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it