HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


RAMPELLI (AN): ENERGIA, ROMA ASSENTE DAI COMUNI CAPOFILA PER IL RISPARMIO EMISSIONE CO2

23/07/2007

Roma, 23 luglio 2007



COMUNICATO STAMPA



RAMPELLI (AN): ENERGIA, ROMA ASSENTE DAI COMUNI CAPOFILA PER IL RISPARMIO EMISSIONE CO2



Nella Capitale nessuno spreco? Presentata mozione



"Abbiamo sperato di vedere Roma tra le città internazionali capofila per la riduzione delle emissioni Co2. Inutilmente: c'è Pechino, Capitale di un Paese tra i più inquinanti al mondo, c'è Tokio, metropoli di uno dei colossi economici . Ci sono città piccole e meno piccole europee ed extraeuropee impegnate in una battaglia fondamentale per combattere il surriscaldamento del pianeta. Ma non c'è Roma. E dire che son ormai 14 anni che, da Rutelli e a Veltroni, si susseguono giunte a forte vocazione ambientalista. O questi 'scienziati' del Capidoglio non capiscono nulla, oppure a Roma l'aria non è inquinata, le carrozze trainate da cavalli hanno preso il posto delle macchine e l'energia viene autoprodotta dalla fontana di Trevi.".



È quanto dichiara il deputato, Fabio Rampelli, capogruppo di Alleanza nazionale in commissione Ambiente della Camera dei Deputati, che sta predisponendo una mozione affinché siano sanzionati gli edifici pubblici e privati che di notte tengono le luci accese.



"Di fronte a un impegno preso dalla comunità internazionale - ha puntualizzato Rampelli - con l'ultimo G8 al quale hanno aderito gli Stati Uniti d'America, la Russia e la Cina, anche i sindaci delle grandi aree metropolitane devono dare il buon esempio e vigilare affinché non ci siano spese inutili. Non si tratta solo di sensibilizzare la pubblica amministrazione alle emergenze climatiche inducendola a comportamenti virtuosi, ma anche di stanare le sacche di sprechi che si annidano nelle maglie dello Stato".



"Si può ottenere così il doppio risultato - ha concluso Rampelli - e aiutare l'ambiente e diminuire i costi dell'amministrazione decentrata".

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it