HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


De Priamo (PdL): AMA eredità pesante, occorre grande impegno per risanamento e potenziamento raccolta differenziata
Comunicato stampa

17/09/2008

Comunicato stampa.



Oggetto: De Priamo (PdL): Ama eredità pesante, occorre grande impegno per risanamento e potenziamento raccolta differenziata.





“La Commissione Ambiente di oggi ha confermato i preoccupanti dati emersi ieri nella relazione annuale sullo stato dei servizi pubblici del Comune di Roma- ha dichiarato il Presidente della Commissione Andrea De Priamo (PdL). In particolare quel che preoccupa è la sfiducia dei cittadini nell’Ama e l’insoddisfazione sulla pulizia delle strade e sull’opera di raccolta dei rifiuti e ancor di più l’esposizione debitoria dell’azienda per la quale è stata necessaria l’approvazione due giorni fa di una delibera per l’erogazione di 50 milioni di euro da parte del Comune. Tuttavia questa situazione non può e non deve essere un alibi per la nostra azione di governo; al contrario come Presidente della Commissione ho ribadito la volontà di esercitare un costante controllo sull’erogazione dei servizi ed in particolare sullo stato della raccolta differenziata dei rifiuti e sulla cosiddetta raccolta “porta a porta” che entro metà novembre sarà estesa in altri tre quartieri, Torrino, Villaggio Olimpico e Trastevere (municipi XII, II e I) ed entro Febbraio in altri sei ovvero Cinecittà est, Magliana , Portuense, S.Saba, Testaccio ed Aventino (Municipi X, XV e I). A tal fine la Commissione convocherà i municipi per concordare le modalità di pubblicizzazione presso i cittadini dell’iniziativa, positivamente in corso nei quartieri Decima, Massimina e Colli Aniene. La raccolta per la prima volta prevederà contenitori anche per gli oli esausti. Per il 2009 sono personalmente favorevole all’estensione del progetto con nuovi quartieri anche se sarà necessario rifinanziare in sede di bilancio il progetto, chiedendo il supporto della Regione in considerazione dell’ambizioso obiettivo posto dal Piano Rifiuti della Regione stessa(50% di differenziata entro il 2011, oggi siamo al 19%!). La drammatica esperienza della Campania ha determinato una maggiore sensibilità dei cittadini verso la raccolta differenziata, occorre tuttavia che l’Ama sia all’altezza del compito, infatti giungono numerose lamentele sul fatto che i cassonetti per il multimateriale (vetro e plastica) sono spesso pieni (nel primo semestre 2008 la differenziata è aumentata del 3% rispetto al 2007) occorre quindi investire sui nuovi impianti per lo il trattamento di plastica, vetro, carta e frazione umida. Abbiamo ottenuto intanto l’aumento dei turni di lavoro di alcuni degli impianti esistenti e intendiamo proseguire costantemente nell’opera di controllo e indirizzo volta ad una forte politica di riciclaggio della materie prime che parte dal presupposto che i rifiuti sono una materia prima e quindi devono essere considerati una risorsa e non un problema”.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it