HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


RIFIUTI, DE PRIAMO (PDL): INVERTITA ROTTA RISPETTO A PASSATO

03/03/2010

RIFIUTI, DE PRIAMO (PDL): INVERTITA ROTTA RISPETTO A PASSATO





"Ancora una volta siamo costretti a replicare alle parole di chi, con una gestione scriteriata delle politiche ambientali, ha lasciato la Capitale nel degrado relegando progetti di straordinaria importanza, come la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti, ad una mera sperimentazione. È assurdo che il Pd accusi oggi l'Amministrazione Alemanno di aver invertito la rotta in tal senso, investendo in maniera strategica nel progetto. Ciò ha permesso di ottenere risultati importanti e di raccogliere, in un'area delicata e complessa come il Centro storico, mediamente 20 tonnellate di multimateriale alla settimana e 25 tonnellate di carta e cartone. Un modello ispirato a una realtà all'avanguardia nella tutela ambientale come Monaco di Baviera, che ha permesso di avviare una capillare raccolta differenziata nelle sue quattro frazioni, abbinando il ritiro domiciliare dell'indifferenziato e dell'organico al conferimento mirato, con l'introduzione delle ecopostazioni mobili, del multi materiale e di carta e cartone".





È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo.





"Un nuovo sistema che, pur necessitando di tempi tecnici di rodaggio, sta contribuendo ad aumentare sensibilmente le percentuali di differenziata e a migliorare il decoro urbano nell'area monumentale della città - spiega De Priamo – venendo incontro anche ai cittadini con postazioni poste a una distanza non superiore ai 100 metri dalle abitazioni, rispetto alla tradizionale distanza di 500 metri da ogni utenza. Tutto il materiale raccolto viene poi trasferito nell'impianto di Maccarese - conclude De Priamo - per la produzione di fertilizzante di alta qualità".





"I risultati raggiunti e la prospettiva futura di miglioramento - conclude De Priamo - dimostrano la bontà della scelta fatta dall'Amministrazione comunale e ci inducono a continuare nel progetto. Dunque nessun flop ma l'ennesimo passo per compiere quella rivoluzione ecologica che i cittadini romani ci hanno chiesto".





Roma, 3 marzo 2010.



[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it