HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


COMUNE, 4 MILIONI PER RIQUALIFICAZIONE VILLE E PARCHI ROMA

12/03/2010

COMUNE, 4 MILIONI PER RIQUALIFICAZIONE VILLE E PARCHI ROMA





Restauri e interventi strutturali per far tornare agli "antichi splendori" sette luoghi storici della città tra ville, parchi e giardini. I lavori, possibili grazie ad uno stanziamento di 4 milioni di euro ottenuto dall'assessorato all'Ambiente del Comune di Roma nell'ambito del finanziamento ministeriale Arcus, riguarderanno: Villa Carpegna (con 800mila euro di stanziamento), Villa Celimontana (900mila euro), Villa Aldobrandini (500mila euro), i giardini Carlo Alberto (500mila) e S.Andrea al Quirinale (500mila), Villa Sciarra (600mila) e il parco di San Gregorio al Celio (200mila). "Il 67% del nostro territorio è costituito da aree verdi – ha detto l'assessore capitolino all'Ambiente, Fabio De Lillo, durante la presentazione del progetto - all'interno ci sono alcune 'bomboniere', le ville storiche, a cui bisogna guardare con un certo riguardo. Una buona amministrazione deve avere la capacità di attingere da tutti i possibili fondi e bandi per poterle salvaguardare" e si augurato che all'inaugurazione dei giardini al Quirinale possa essere presente il presidente della Repubblica.





D'accordo il Sovrintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma, Umberto Broccoli, che ha sottolienato: "Le ville storiche sono un bene essenziale del patrimonio culturale di Roma. In tal senso ci stiamo impegnando molto" considerando il problema dei fondi" perché le ville sono nel nostro dna, non possiamo dimenticarle". Broccoli ha citato villa Ada e Villa Borghese "cuore della città" come realtà che hanno bisogno di interventi ed ha aggiunto che il miglior modo per salvaguardare le ville al termine dei restauri è "farle vivere" con la presenza di persone sul posto.





I lavori partiranno entro la fine dell'anno e si inizierà prima dell'estate con Villa Carpegna. Intervenuto alla conferenza stampa anche Andrea De Priamo, presidente della commissione Ambiente del Comune, che ha aggiunto: "Su questo progetto c'e' stata una grande collaborazione tra le istituzioni. Sottolineo che la presentazione avviene simbolicamente proprio nel giorno in cui il Consiglio dei ministri approva il decreto sul verde urbano".







Roma, 12 marzo 2010.



[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it