HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


VIA MACEDONIA, SANTORI E DE PRIAMO (PDL): «MAGGIORE SICUREZZA PER LE SEDI DELLA POLIZIA MUNICIPALE»

04/05/2010

VIA MACEDONIA, SANTORI E DE PRIAMO (PDL): «MAGGIORE SICUREZZA PER LE SEDI DELLA POLIZIA MUNICIPALE»





«I fatti accaduti nella sede del Gssu della Polizia Municipale, in via Macedonia, rendono evidente l’urgenza di procedere al completamento della messa in sicurezza dei nuovi locali dove il Gruppo speciale sicurezza urbana è stato da poco trasferito. E’ evidente che una sede nuova può avere ancora bisogno di un completamento e di una messa a punto delle strutture, ma non è possibile attendere oltre rischiando l’incolumità delle persone che vi lavorano e il furto di strumenti, divise, materiali e la sottrazione di atti importanti, a maggior ragione considerando l'importanza strategica per l'amministrazione di un nucleo operativo come il GSSU».





Lo dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Santori e Andrea De Priamo, presidenti, rispettivamente, della Commissione Sicurezza e della Commissione Ambiente del Comune di Roma, a proposito di quanto è avvenuto ieri sera in una delle sedi della Polizia Municipale di Roma, quando un uomo si è introdotto nei locali cercando di forzare alcuni armadietti e ha aggredito una vigile alle spalle riuscendo poi a dileguarsi.





«L’aggressione agli agenti e il tentato furto sono atti gravissimi che non devono ripetersi. Solleciteremo il Comandante della Polizia Municipale perché faccia verificare i sistemi di protezione delle varie sedi, rafforzando ove necessario gli ingressi con porte e cancelli più robusti, installando nuove telecamere che aiutino a sventare i tentativi di intrusione e consentano un controllo più efficace. Si garantirebbe così una maggiore sicurezza e tranquillità nei luoghi di lavoro, ma anche una più valida difesa dei delicati strumenti e dei documenti custoditi nelle sedi degli agenti municipali», concludono Santori e De Priamo.





Roma, 4 maggio 2010



[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it