HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


PIANO QUADRO DELLA CICLABILITÀ, DE PRIAMO (PDL): «CONTINUA RIVOLUZIONE ECOLOGICA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE»

10/05/2010

PIANO QUADRO DELLA CICLABILITÀ, DE PRIAMO (PDL):

«CONTINUA RIVOLUZIONE ECOLOGICA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE»



«Il Piano Quadro della Ciclabilità presentato ieri dal sindaco Alemanno e dagli assessori De Lillo e Marchi rappresenta un altro tassello posto dall’Amministrazione Comunale per completare quella rivoluzione ecologica che i cittadini romani ci hanno chiesto. Rispetto agli interventi spot cui ci aveva abituato il centrosinistra, la giunta Alemanno ha infatti indicato con estrema precisione gli obiettivi, le risorse, i costi e le infrastrutture da realizzare per la promozione e la diffusione della mobilità sostenibile».



È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo.



«Nel breve periodo di realizzazione del Piano - spiega De Priamo - il nostro obiettivo strategico è portare Roma da 110 a 200 chilometri di piste ciclabili protette nei corridoi principali di viabilità, con un impegno economico stimato in circa 20 milioni di euro. Entro il 2013, infatti, è prevista la realizzazione dei seguenti interventi: collegamento tra il percorso ciclabile finanziato di via di Vigna Murata e la ciclabile Tevere sud; collegamento tra via Palmiro Togliatti e il percorso ciclabile finanziato di Vigna Murata passando per i percorsi esistenti nel Parco degli Acquedotti; ricucitura del percorso ciclabile su viale Palmiro Togliatti nel tratto tra via Prenestina e via Collatina; connessione del sistema ciclabile di Tor Vergata-Anagnina-Tor Bella Monaca con la Tangenziale Esterna (GRAC) all’altezza di via Palmiro Togliatti; collegamento tra il percorso ciclabile nel Parco di Aguzzano e il percorso ciclabile finanziato sulla Dorsale Aniene (Ponte Nomentano - Ponte Mammolo) all’altezza di Ponte Mammolo; collegamento tra il percorso ciclabile finanziato di Torraccia con il percorso previsto a Casal Monastero; collegamento tra il percorso ciclabile finanziato sulla Dorsale Aniene (altezza Ponte Nomentano) con Porta Pia passando per via Nomentana; collegamento tra la ciclabile Tevere centro e il percorso ciclabile finanziato Monte Ciocci-Valle Aurelia; collegamento con ponte ciclopedonale delle rive del Tevere all’altezza del Centro Giano Realizzazione percorso ciclabile dalla ciclabile esistente sul Lungomare di Ostia Ponente fino alla Tenuta Presidenziale di Castel Porziano».



«Per quanto riguarda i nodi di scambio - prosegue De Priamo - il Piano prevede l’attrezzaggio di 43 nuovi punti in coincidenza delle metropolitane e della ferrovia Roma-Lido, per un totale di 860 nuovi parcheggi per biciclette. Venendo poi agli istituti scolastici, si prevede l’attrezzaggio di 135 scuole superiori con 20 posti biciclette per istituto, per un totale di 2.700 nuovi parcheggi per biciclette. Una rivoluzione coinvolgerà anche il fronte del bike sharing, le cui postazioni sono destinate a raggiungere un totale di 200 entro il 2013. Proprio su questo fronte, mercoledì prossimo ascolteremo - in una seduta congiunta delle Commissione Ambiente e Mobilità - l’ad di Roma Servizi per la Mobilità, Massimo Tabacchiera, che ci illustrerà nel dettaglio i progetti».



«Questo provvedimento - conclude l’esponente capitolino del Pdl - dimostra dunque di quale portata sia l’impegno dell’Amministrazione Comunale per trasformare Roma nella Capitale della Ciclabilità: un lavoro importante che dovrà sempre più tenere conto dei suggerimenti e delle proposte dei cittadini e delle associazioni di cicloamatori».



Roma, 10 maggio 2010.



Scarica qui il Piano Quadro della Ciclabilità

(formato PDF, 112 pagine, 2.62 MB)





[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it