HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


RIFIUTI, DE PRIAMO (PDL): «STRATEGIA “RIFIUTI ZERO” SCELTA VINCENTE PER LA CAPITALE»

08/06/2010

RIFIUTI, DE PRIAMO (PDL): «STRATEGIA “RIFIUTI ZERO” SCELTA VINCENTE PER LA CAPITALE»





«Le indicazioni contenute nel rapporto presentato dal Comando dei Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente alla Commissione Bicamerale sul ciclo dei rifiuti e le mafie ambientali confermano ancora una volta la bontà della scelta compiuta dall’Amministrazione Alemanno nel perseguire con tenacia e convinzione l’obiettivo “rifiuti zero”. Nell’agenda del Campidoglio, infatti, è programmata la visita del sindaco Alemanno in una delle capitali della sostenibilità ambientale a livello mondiale: San Francisco. Un appuntamento anticipato con la recente presenza a Roma di Jack Macy, organizzato dai comitati e dalle associazioni ambientaliste e fortemente sostenuto dall’Amministrazione, in cui si è ribadito la volontà di seguire l’esempio della città californiana, dove la raccolta differenziata supera già il 70% e si lavora, per il 2020, per l’azzeramento della produzione dei rifiuti».





È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo.



«Sono personalmente convinto che - spiega De Priamo -, tra tutte le opzioni possibili esistenti, la strategia “rifiuti zero” sia la migliore, visto il basso impatto ambientale che la caratterizza e la progressiva riduzione dei costi di smaltimento. Un’opzione che può portare a considerare la realizzazione di impianti di termovalorizzazione come “extrema ratio” e ad eliminare i problemi esistenti sia in termini di compatibilità con la recente normativa europea che di sostenibilità economica, visto il costante utilizzo dei contributi statali del Cip6. Il nostro impegno deve essere dunque indirizzato sempre più nella promozione di alternative ecosostenibili: dalla raccolta differenziata “porta a porta” - che verrà ulteriormente estesa a brevissimo termine - agli impianti di trattamento meccanico-biologico e al compostaggio con il nuovo centro di Maccarese, passando per la riorganizzazione della filiera del riciclo e da processi virtuosi per la riduzione a monte dei rifiuti».



«In questo senso - conclude il presidente della Commissione capitolina Ambiente - ho proposto al sindaco Alemanno ed all'Assessore De Lillo di lavorare, congiuntamente alle categorie produttive, ad un’ordinanza che anticipi l’entrata in vigore della normativa europea e preveda la “messa al bando” delle buste di plastica non biodegradabile dagli esercizi commerciali della Capitale. Un primo passo, che riteniamo fondamentale, per portare avanti quella rivoluzione ecologica promessa ai romani in campagna elettorale».



Roma, 8 giugno 2010.





[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it