HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


URBANISTICA, DE PRIAMO (PDL) A MARRONI (PD): «DA GIUNTA ALEMANNO INTERVENTI CONCRETI SU PERIFERIE»
“Su Laurentino 38 Marroni smemorato; l’intervento fu contrastato dalla sinistra”

25/08/2010

URBANISTICA, DE PRIAMO (PDL) A MARRONI (PD):
«DA GIUNTA ALEMANNO INTERVENTI CONCRETI SU PERIFERIE»

“Su Laurentino 38 Marroni smemorato; l’intervento fu contrastato dalla sinistra”
 
«Sul recupero e la riqualificazione delle periferie romane, ricordo ai colleghi dell’opposizione che in questi due anni di consiliatura, l’Amministrazione Alemanno ha fatto più di quanto ottenuto in quindici anni di governo del centrosinistra al governo della città. La Giunta Alemanno ha, infatti, approvato interventi importanti ed estremamente significativi: dallo sblocco delle opere a scomputo all’intervento sul fronte dell’illuminazione pubblica, che prevede il raddoppio dei punti luce entro la fine del 2010 e un piano di investimento complessivo di 180mln di euro per arrivare nel 2020 a 53 mila punti luce, dall’introduzione di aspetti qualitativi per il recupero dei toponimi, ossia i quartieri ex abusivi, alla riattivazione dei processi di urbanizzazione qualitativa delle ex aree Sdo, senza poi dimenticare l’avvio del primo vero grande programma di housing sociale in Italia con il bando F555 di Pietralata nonché il bando per il recupero dei cosiddetti “relitti urbani”, che permetterà la riqualificazione di aree dismesse senza consumare ulteriore territorio».
 
È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma, Andrea De Priamo.
 
«Per quanto riguarda in particolare l’abbattimento dei ponti del Laurentino 38 - sottolinea De Priamo - occorre rinfrescare la memoria al collega capogruppo del Pd. Umberto Marroni dovrebbe, infatti, ben sapere che quel positivo intervento è stato il frutto delle tenaci battaglie del centrodestra, in particolare di Alleanza nazionale sia a livello municipale che comunale attraverso l’ex capogruppo Marco Marsilio, il quale propose uno studio con l’Università degli Studi “La Sapienza” che fu il primo passo per il progetto di demolizione. Appare poi alquanto paradossale che il centrosinistra rivendichi ora la paternità di un progetto all’epoca fortemente contrastato, al punto che l’allora sezione dei Democratici di Sinistra del quartiere organizzava assemblee con i progettisti del Laurentino per magnificare quel progetto urbanistico, arrivando persino ad allontanare il consigliere municipale Augusto Culasso che era invece favorevole alla demolizione. Solo successivamente alla forte azione del Municipio XII, da noi in quel periodo governato, e al finanziamento stanziato dal centrodestra al governo della Regione Lazio per l’intervento di demolizione, il centrosinistra cambiò posizione e sostenne l’intervento, arrivando comunque all’approvazione della necessaria variante urbanistica soltanto nell’ultimo consiglio utile e su precisa richiesta dell’opposizione».
 
«Tutto ciò per amore della verità – conclude De Priamo - e per suggerire allo smemorato collega Marroni un piccolo ripasso sulla storia recente della nostra città».
 
Roma, 25 agosto 2010.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it