HOME CONTATTI AGENDA NOTIZIE

NOTIZIE


URBANISTICA; TOR PAGNOTTA, PDL: «NIENTE CASE SENZA SERVIZI E INFRASTRUTTURE; PARTE PETIZIONE POPOLARE»

22/12/2010

URBANISTICA; TOR PAGNOTTA, PDL:
«NIENTE CASE SENZA SERVIZI E INFRASTRUTTURE; PARTE PETIZIONE POPOLARE»

«Oltre alle iniziative istituzionali annunciate ieri per una verifica complessiva della convenzione urbanistica di Tor Pagnotta, avvieremo subito dopo le festività natalizie una petizione popolare sul territorio. Insieme ai colleghi Federico Mollicone e Lavinia Mennuni, raccoglieremo infatti le firme tra i cittadini per chiedere al sindaco Alemanno l’applicazione anche a Tor Pagnotta di una sua rivoluzionaria delibera, secondo cui le infrastrutture e i servizi - come scuole, piazze, parchi pubblici e aree verdi - devono essere realizzati prima del residenziale. Dobbiamo assolutamente evitare che si ripeta l’errore commesso dalle Giunte Rutelli e Veltroni, colpevoli di uno sviluppo urbanistico sregolato della città con ricadute pesanti in termini di vivibilità e qualità della vita dei nuovi quartieri».

È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente, nonché membro della Commissione Urbanistica di Roma Capitale, Andrea De Priamo.

«Ricordo che a Tor Pagnotta – aggiunge il presidente De Priamo -, in base a due delibere della Giunta Veltroni, si stanno infatti realizzando i palazzi quando non sono ancora partiti i lavori per la costruzione del ponte-sovrappasso del Gra e non si hanno tempi certi per il filobus Laurentina-Tor Pagnotta-Trigoria. Sottolineo, inoltre, come non siano ancora partiti i lavori per la realizzazione dei servizi pubblici fondamentali per il quartiere, dalle scuole alle piazze pubbliche, senza contare le aree verdi e gli spazi sociali».

«Con questa petizione, che ha già ricevuto il sostegno di molte realtà territoriali – aggiungono il Vicepresidente con delega all’attuazione degli strumenti urbanistici del Municipio Roma XII Eur, Maurizio Cuoci, e il consigliere membro della Commissione Urbanistica e delegato alle Politiche per la Sicurezza dell'ente di Via Ignazio Silone, Carlo Caggiano – chiederemo che vengano bloccati i lavori in corso sul residenziale e non si proceda con la costruzione di nuove case, senza aver prima ricevuto certezze e risposte chiare sulla realizzazione dei servizi e delle infrastrutture sul quadrante. Il nostro obiettivo è realizzare una contemporaneità tra le infrastrutture, i servizi e la residenzialità, per non ripetere il gravissimo errore del centrosinistra che, negli anni in cui ha governato, ha permesso la creazione di quartieri-dormitorio, strangolati dal traffico e soffocati dall’assenza dei servizi e delle infrastrutture fondamentali».


Roma, 22 dicembre 2010.

[torna alla sezione notizie]

 

IL POLITICO

SITI CONSIGLIATI

Andrea De Priamo
info@andreadepriamo.it